Serie A, Le 3 trattative della settimana

Serie A, Le 3 trattative della settimana
Condividi su

L’inizio del campionato si avvicina e le ultime amichevoli estive ci fanno riassaporare il gusto della Serie A che partirà il 13 agosto. Ma occhio al calciomercato, pronto sempre a riservarci grandi sorprese e colpi di scena importanti. Come ogni settimana andiamo a fare il punto sul mercato delle italiane!

Torino – Una lite a fin di bene

La situazione in casa Torino non è delle migliori. Lo testimonia la violenta lite avvenuta qualche giorno fa tra il ds Vagnati e l’allenatore croato Ivan Juric. I due, registrati di nascosto probabilmente da un calciatore, sono arrivati quasi alle mani e la causa di tutto ciò potrebbe essere proprio il mercato. Secondo alcune indiscrezioni tra i motivi del dissidio c’erano 3 calciatori formalmente chiusi da Vagnati, ma bocciati dal tecnico croato: parliamo dello svincolato Jason Denayer (Olympique Lione), il centrocampista Giulio Maggiore (Spezia) ed il fantasista Filip Djuricic (Sassuolo). Nonostante questo, i due si sono chiariti e ora sono pronti a continuare il loro mercato. I granata infatti hanno chiuso un doppio colpo: in arrivo dall’Atalanta il trequartista russo Aleksej Miranchuk con la formula del prestito oneroso e un riscatto fissato a 11 milioni. Oltre a lui è pronto ad approdare a Torino anche la stellina Emirhan Ilkhan proveniente dal Besiktas e reputato come uno dei maggiori talenti turchi. Vicinissimo anche Valentino Lazaro, esterno austriaco che arriverà dall’Inter in prestito con diritto di riscatto.

Roma – Una rosa per sognare in grande

Come non parlare della Roma. Dopo aver messo sotto contratto uno dei migliori talenti della Serie A, e cioè Paulo Dybala, la squadra della Capitale non vuole fermarsi qui e punta in alto. Sembra molto vicino infatti Georginio Wijnaldium, il centrocampista olandese che ha trovato poco spazio al PSG e che ora ha voglia di riscatto. Egli arriverà con un prestito e il riscatto obbligatorio (fissato intorno ai 10 milioni) scatterà soltanto se il centrocampista raggiungerà il 50% delle presenze stagionali e la squadra entrerà in Champions League. Negli ultimi giorni ha preso quota anche un possibile arrivo del gallo Belotti, attualmente svincolato, e che avrebbe già un accordo con la Roma. L’attaccante italiano, pur di vestire la maglia giallorossa, ha già declinato alcune offerte provenienti dal Valencia e dal Monaco e ora aspetta solo il via della Roma, che a sua volta deve prima risolvere la situazione con Shomurodov molto vicino al Bologna. Per quanto riguarda la difesa gli occhi sono puntati sul giovane inglese Tanganga di proprietà del Tottenham. Mourinho lo vorrebbe fortemente nella sua squadra, anche perché fu proprio lui a farlo esordire quando sedeva sulla panchina degli Spurs.

Georginio Wijnaldium e Andrea Belotti
Milan – Finalmente De Ketelaere

Possiamo finalmente dirlo: Charles de Ketelaere sarà un nuovo giocatore del Milan. Dopo un mese di trattative, di rifiuti del Club Bruges e di rilanci da parte del Milan, il belga vestirà la maglia rossonera e sarà una pedina importante per Stefano Pioli che è a caccia della seconda stella. Il classe 2001 arriva per 32 milioni + 3 di bonus e un ulteriore 12,5% in caso di futura rivendita da riconoscere al club belga, che saluta dopo quattro stagioni, 120 presenze e 25 gol. Questa sera lo sbarco a Milano e martedi la firma sul contratto, non prima però di aver svolto le visite mediche di rito. Il giovane belga dovrebbe vestire la maglia numero 90, che l’ha accompagnato anche nella sua avventura al Club Bruges. Per il tecnico Pioli sarà importante anche il suo inserimento nella squadra, che potrebbe avvenire in occasione dell’ultima amichevole estiva dei rossoneri contro il Vicenza, in programma sabato alle ore 19. Ora però bisogna capire se questo arrivo potrebbe escludere automaticamente quello di Ziyech, da tempo nel mirino del Milan e che vuole andare via dal Chelsea. Il capitolo difesa invece continua con l’interessamento sempre per Tanganga, come per la Roma, e il possibile interessamento per N’Dicka del Francoforte. Intanto ieri, durante l’amichevole con il Marsiglia (vinta per 2-0 dai rossoneri), c’è stato il tanto atteso ritorno di Simon Kjaer fuori addirittura dal 1 dicembre a causa dell’infortunio al legamento crociato.

Charles De Ketelaere durante un’intervista

a cura di
Mauro Miglietta

Seguici anche su Instagram!

LEGGI ANCHE – Mondiali di tuffi 2022 – primato alla Cina
LEGGI ANCHE – Serie A, Le 5 trattative della settimana

Condividi su
Mauro Miglietta

Mauro Miglietta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *