Il nuovo EP di Zerella: “Tutto quello che cercavi”

Il nuovo EP di Zerella: “Tutto quello che cercavi”
Condividi su

Il 31 maggio è uscito il nuovo EP di Ciro Zerella “Tutto quello che cercavi”, composto da sei brani incentrati sulla precarietà della vita moderna.

Ciro Zerella, auto dell'EP "Tutto quello che cercavo"
Ciro Zerella, autore dell’EP “Tutto quello che cercavi”

Il 31 maggio Ciro Zerella, artista irpino classe ’93, ha pubblicato il suo nuovo EP “Tutto quello che cercavi”, composto da sei brani, inediti e non. Si tratta di un lavoro complesso incentrato sui nostri tempi e sulla precarietà della vita moderna, da un punto di vista emotivo. L’artista, infatti, con questi brani si è voluto mettere a nudo per esprimere il proprio animo. Zerella definisce ogni brano come una canzone d’amore sociale e al centro, come spesso accade, ritroviamo la figura femminile.

Tracklist 

1. I tuoi denti
2. Secondo
3. Tutidabidà
4. Forassite
5. Silver Surfer o Bruce Wayne
6. All’una con te new edit feat. Gianmarco Ciani de “I Botanici”

I brani

L’EP si apre con “I tuoi denti”, una canzone d’amore in chiave moderna, in cui Zerella racconta in maniera schietta e sincera una storia dal punto di vista del “figlio di un impiegato”. Si procede poi con “Secondo“, che tratta un tema sociale e descrive in maniera ironica la condizione di non trovarsi mai al primo posto del podio nella vita in generale. “Tutidabidá“, invece, è un inno all’amore senza distinzioni di genere o di orientamento sessuale.

Si continua con “Forassite”, una dedica alle donne in cui Zerella ammette di adorarle. Poi in “Silver Surfer o Bruce Wayne” la protagonista è sullo sfondo ed è “da salvare” da questo pianeta. L’EP si chiude con “All’una con te“, un feat. con Gianmarco Ciani de I Botanici. Questo brano sottolinea le ansie delle nuove generazioni in quei momenti della vita in cui niente va come dovrebbe.

Questo EP è una chicca di sei brani coinvolgenti che si lasciano ascoltare con piacere. L’autore ha avuto la straordinaria capacità di raccontare sé stesso, combinando testi impegnati, musicalità vivaci, melodie fresche e ritornelli che si fanno fatica a dimenticare!

Biografia Ciro Zerella

Zerella è Ciro Zerella, cantautore classe ’93 cresciuto tra i dischi, le musicassette e i videogiochi della sua vecchia casa che un giorno vorrebbe comprare.
Da buon millennial è cresciuto con il mito dei dinosauri, della plastilina e del Game Boy, ma senza averlo mai avuto.
Inizia a scrivere canzoni all’inizio degli anni ‘10 per scappare dalla monotonia del liceo e con il suo progetto cantautorale apre, negli anni, concerti per Maria Antonietta, Edda, Giorgio Canali, Gio Evan, Marlene Kuntz (e molti altri).

L’esordio discografico arriva nell’ Aprile del 2018 quando esce il suo primo disco, “Sotto Casa Tua” pubblicato in formato fisico da Seahorse Recordings e distribuito da Audioglobe. Il disco è coprodotto dallo stesso Zerella con Emilio Capuano (già fonico di palco di Luca Barbarossa) e dai musicisti che hanno contribuito alla crescita del progetto. Dal disco verranno estratti tre singoli: Nico, Terra Boa e Santiago Bernabeu ( feat. Gabriele Troisi).


Dopo l’uscita per Revubs Dischi di “All’Una Con Te” nel marzo del 2021, entra in “Novità Indie Italiano” su Amazon Music. Seguito poi a Settembre dal brano “Se Dio Vuole” prodotto da Savious, missata da Leonardo Lombardi e masterizzata da Salvatore Addeo

Il 23 febbraio del 2022, Zerella pubblica il nuovo singolo “I tuoi denti” in contemporanea con la sua partecipazione a Musicultura all’edizione di questo stesso anno.
Con “I tuoi denti” Zerella entra in Super Indie di Apple Music. 

Il 31 maggio dello stesso anno Zerella pubblica il suo nuovo EP dal titolo “Tutto quello che cercavi”, composto da sei brani di cui uno (“All’una con te“) è in featuring con Il Ciani (Botanici).

A cura di
Fiorella Frangipane

Seguici anche su Instagram!
Leggi anche – Oltre Festival 2022: musica dalla città alla riviera
Leggi anche – Dalla lirica al pop, la voce di Yael incanta in “GAP”
Condividi su
Fiorella Frangipane

Fiorella Frangipane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *