Alghero Music Spotlight: svelato il cast della prima edizione

Alghero Music Spotlight: svelato il cast della prima edizione
Condividi su

Tre giorni di eventi e concerti con i nuovi nomi della musica italiana in programma dal 9 all’11 settembre all’Anfiteatro Maria Pia di ALGHERO

È stata resa nota l’ufficialità del primo Festival di Alghero Music Spotlight davanti alle autorità. Un Festival ideato da Francesco Fiore (da otto anni direttore artistico del Primo Maggio a Roma) e Massimo Bonelli (producer), un progetto molto ambizioso che vuole essere un appuntamento importante a livello nazionale e non solo. Alghero è stata scelta come città ideale per la bontà dei servizi, l’accoglienza e i collegamenti.

Saranno tre giorni non solo di happening musicale ma anche di food & beverage con la partecipazione attiva del territorio grazie a Fondazione Alghero e con il coinvolgimento dell’associazione Bayou Club Events. I prezzi saranno accessibili a tutti per spingere la riscoperta di una città come Alghero che può diventare fulcro di un Festival innovativo nella scelta artistica e nelle proposte.

Massimo Bonelli ha sottolineato come forse mai in questo momento, in Italia il livello di proposte sta crescendo. Il Primo Maggio anche quest’anno, ad esempio, ha dato dimostrazione che abbiamo un nuovo potenziale di artisti che hanno già i mezzi e la consapevolezza per stare su un palco e promozionare il loro lavoro.

Contest artisti emergenti

Oltre alla kermesse dei nuovi artisti, l’organizzazione ha deciso di creare un contest dove avranno la possibilità di esibirsi artisti emergenti. Tramite iscrizione verranno selezionati tre emergenti che si esibiranno ognuno nelle tre serate previste. L’iscrizione è gratutita e va fatta entro il 31 luglio a questo link dove possono accedere band o solisti con brani originali.

Ma ecco la line-up del’ Alghero Music Spotlight 2022

Il 9 settembre partenza con Mr Rain, forte dei suoi 12 Dischi di Platino e 6 Dischi d’Oro. Originale il suo modo di usare le parole per descrivere la pèarte più intima di se stesso.I suoi album sono “Memories” nel 2015, “Petrichor” nel 2021 e “Fragile” nel marzo del 2022.

A seguire Gaia. Reduce dalle trasmissioni XFactor e Amici ha al suo potenziale una musicalità potentemente internazionale. Una raffinatezza unita a nuovi suoni di tendenza. Con “Cuore amaro” è salita sul palco dell’Ariston nel 2021.

Chiude la serata del 9 settembre Fulminacci. Diventato ufficialmente una delle nuove leve del cantautorato, un nome tutelare che da il giusto seguito. Ha vinto infatti la Targa Tenco nel 2019 con l’album La vita veramente.

Il 10 settembre vede l’apertura di Ariete. Dopo uno spot del cornetto Algida con la canzone “L’ultima notte” ha avuto un successo incredibile. È già determinata, è autrice delle sue canzoni (cosa non scontata) e ha una personalità già ben definita.

Venerus in pochi anni è diventato uno dei nomi più affermati della nuova scena milanese. Le sue sonorità soul-jazz hanno conquistato pubblico e critica.

Infine Angelina Mango, figlia d’arte. I genitori sono il compianto Pino Mango e Laura Valente, cantante dei Matia Bazar. Ha un talento naturale e si è affermata grazie alla produzione di Tiziano Ferro per il suo singolo “Walkman“.

11 settembre, ultima serata del festival, vede la presenza de La Rappresentante di Lista. Un duo che non ha bisogno di presentazioni dopo il successo sanremese di quest’anno. Hanno da poco pubblicato la riedizione del loro quarto album “My Mamma – Ciao Ciao Edition”, che porteranno live questa estate con un grande spettacolo full band.

E ancora Ditonellapiaga, anche lei reduce dal successo sanremese con la canzone “Chimica” cantata in coppia con Donatella Rettore. Oltre a questo, si è rivelata un’artista fra le più interessanti del nuovo panorama con composizioni musicali e testi profondi.

Chiusura affidata a Caffelatte, pseudonimo di Giorgia Groggia. Non solo cantante ma anche scrittrice e speaker radiofonica.

I biglietti saranno disponibili a partire da sabato 21 maggio su TicketOne.it e Boxofficesardegna.it.

a cura di
Beppe Ardito

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE- Pietro Sparvoli: “Mirko di Di4Ri mi ha insegnato la sensibilità e l’ascolto” – intervista
LEGGI ANCHE- Ludovica, il talento e lo studio: il suo non è solo un fenomeno social
Condividi su
Beppe Ardito

Beppe Ardito

Da sempre la musica è stata la mia "way of life". Cantata, suonata, scritta, elemento vitale per ridare lustro a una vita mediocre. Non solo. Anche il cinema accompagna la mia vita da quando, già da bambino, mi avventuravo nelle sale cinematografiche. Cerco di scrivere, con passione e trasporto, spinto dall'eternità illusione che un mondo di bellezza è possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *