“Romanzo Quirinale” e l’elezione del presidente della Repubblica

“Romanzo Quirinale” e l’elezione del presidente della Repubblica
Condividi su

Il podcast di Marco Damilano racconta i misteri e i retroscena dell’elezione del presidente della Repubblica

Sono iniziate oggi le votazioni per eleggere il tredicesimo presidente della Repubblica, ma i partiti sono arrivati all’appuntamento senza l’intesa su un nome da proporre. Infatti, molto probabilmente, nella votazione di oggi la maggioranza dei grandi elettori voterà scheda bianca.

Le candidature proposte nelle ultime settimane sono state tante, ma altrettanti sono stati i passi indietro. Dopo il ritiro dalla corsa al Colle di Silvio Berlusconi il centro destra non ha ancora trovato un candidato ideale. Draghi sembrava mettere d’accordo tutti ma, nelle ultime ore, anche su questa candidatura sembrano esserci stati alcuni ripensamenti. Le trattative quindi sono ancora in corso.

La storia del Quirinale, delle elezioni del presidente della Repubblica e dei giochi di potere che le hanno precedute, ogni sette anni, sono indubbiamente affascinanti. Il Quirinale è avvolto da leggende e superstizioni, e non potrebbe essere altrimenti vista la quantità di interessi che ruotano intorno all’elezione del presidente della Repubblica. La figura che verrà eletta dovrà, più di ogni altra, fare da perno a equilibri interni e internazionali.

Nel podcast Romanzo Quirinale, il giornalista e direttore de l’Espresso Marco Damilano, ci parla proprio di questo.

Romanzo Quirinale

Il podcast, prodotto da Chora Media, racconta in sei puntate, grazie alla voce di Marco Damilano, alcune delle vicende più misteriose che hanno preceduto l’elezione del presidente della Repubblica. In ogni puntata Damilano segue la grande storia politica d’Italia, dagli anni Cinquanta ad oggi, raccontando di come stragi di mafia, infiltrazioni della Loggia P2, le conseguenze della strategia della tensione, abbiano influenzato le varie votazioni. Settantacinque anni intensi, che hanno portato alla fine della Prima Repubblica e dei partiti di massa, all’ascesa e alla caduta di Silvio Berlusconi e alla nascita dei movimenti dell’anti-politica.

L’elezione del presidente della Repubblica non è mai stata facile. Dietro si sono nascosti complotti, negoziati, congiure e veri e propri tradimenti che, spesso, culminavano con un colpo di scena. Grandi personalità politiche sono state sacrificate, altre invece – meno favorite o addirittura sconosciute – sono riuscite a farsi eleggere.

Attraverso le voci di protagonisti di quegli anni, e testimonianze spesso inedite di politici, giornalisti e storici, Marco Damilano compie il racconta del Romanzo della Repubblica.

Per ascoltare il podcast Romanzo Quirinale

a cura di
Daniela Fabbri

Seguici anche su Instagram!

LEGGI ANCHE – “Il Dito di Dio” sul naufragio della Costa Concordia e i migliori podcast sulla cronaca italiana
LEGGI ANCHE – In Corea del Sud i bigodini si portano anche in pubblico

Condividi su
Daniela Fabbri

Daniela Fabbri

Sono nata nella ridente Rèmne, Riviera Romagnola, nel 1985. Copywriter. Leggo e scrivo da sempre. Ho divorato enormi quantità di libri, ma non solo: buona forchetta, amo i racconti brevi, i viaggi lunghi, le cartoline, gli ideali e chi ci crede. Nutro un amore, profondo e viscerale, per la musica, in tutte le sue forme. Sono fermamente convinta che ogni momento della vita debba avere una colonna sonora. Potendo scegliere, vorrei che la mia esistenza fosse vissuta lentamente, come un blues, e invece sono sempre di corsa. Mi piacciono gli animali. Cani, gatti, procioni. Tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *