Telemagenta: “Vi offriamo un rimedio per la solitudine”

Telemagenta: “Vi offriamo un rimedio per la solitudine”
Condividi su

Telemagenta: il nome di un colore (tipico delle insegne al neon), ma anche un nome che ricorda un ipotetico canale televisivo, forse dai contenuti un po’ strani.

Non è raro come si potrebbe pensare che nel calderone dell’underground saltino fuori proposte dirompenti e innovative. I Telemagenta sono proprio questo, con il loro sound totalmente alieno alle logiche del tempo che salta da richiami italodance a echi da ’90s pop a ritmi funky e sensibilità indie/pop contemporanee.

Ma la band non è solo questo: un testo esuberante e accattivante, pieno di richiami a oggetti di culto della nostra infanzia (come il pallone Super Tele e le riviste di Vogue lasciate su un davanzale). Un’estetica curatissima dalle foto ai post, tutta ovviamente all’insegna del magenta. E una personalità altrettanto stravagante nelle risposte imprevedibili che offrono alle nostre innocenti domande.

Ecco cosa ci hanno raccontato i Telemagenta a proposito del loro singolo di debutto, Bucaneve!

Il telemagenta è un colore, ma dal nome potrebbe anche essere un canale televisivo. Che palinsesto avrebbe Telemagenta?

Prevalentemente andremmo in onda dopo la fascia protetta, con una hotline telefonica. Non escludiamo però delle possibilità un po’ più family friendly, come una televendita che ti ricorda che il materasso su cui dormi è da buttare, la Melevisione che vorresti rivedere con nostalgia, o un quizzone, che aspetti con trepidazione fino all’ora di cena, nonostante ti faccia sentire ignorante.

Bucaneve è il vostro singolo d’esordio e ha una gran varietà di influenze percepibili, dal pop al funky a qualche punta di musica da discoteca degli anni passati. Che tipo di sound ricercate, e quali sono state le vostre influenze principali per la stesura di questo pezzo?

Vogliamo far ballare e cantare la gente. Non è un sound, ce ne rendiamo conto, ma Bucaneve è un incipit sperimentale, che anche noi fatichiamo a tenere dentro a degli schemi. È il punto di partenza dell’evoluzione sonora che arriverà, si spera, coi prossimi singoli. Parte da un amore per i Phoenix e i Parcels, che si ritrovano in un ménage a tanti con altre influenze, come Cosmo e Myss Keta.

Che cosa rappresentano per voi i Bucaneve (abbinati al caffè)?

I Bucaneve rappresentano i ricordi. Sono quei biscotti rimasti nella credenza della casa al mare che mangi solo quando è finito tutto il resto. Il caffè, invece, è perlopiù una dipendenza. 

Telemagenta è la vostra prima esperienza nel mondo della musica o qualcuno di voi viene da altri progetti?

Veniamo tutti da esperienze più o meno solide, ma molto variegate, il che ci ha sicuramente portati a voler mischiare varie sonorità. Lorenzo è nato e cresciuto tra jungle sound e ritmo tribale; ha poi venduto l’anima al metal per buona parte dell’adolescenza, ma è finito a suonare in una band indie-rock con i fenicotteri sul palco. Dario suona jazz, per questo sembra il più studiato ai nostri occhi, ma ammette di tenere il volume basso, così non si sente quando sbaglia. Tommaso suona con scarso successo da una decina d’anni, e trova costantemente gruppi che non fanno live, una maledizione. Bongo ha spaziato dall’hard rock al pop, dal metal al funk, afferma con certezza che in tutti i progetti ha avuto grande successo, e chi dice il contrario ha ragione. Chiara viene dall’ambiente rap/hip hop e fa già ridere così. Ecco da che mix nascono i Telemagenta. 

In attesa di poter eventualmente suonare, avete già pronto qualcosa di nuovo (un EP, altri singoli…)?

Prima che scoppiasse la fine del mondo, stavamo registrando tre nuovi singoli, mancavano solo le tracce della voce… poi il corona ha colpito e ci ha regalato una negazione fortissima. Siamo in attesa che esca un’autocertificazione che ci permetta di chiuderci in studio di nuovo.

Come state trascorrendo queste giornate di quarantena?

Siamo persone semplici, facciamo smartbanding tra cover di Elettra Lamborghini e pause su PornHub. Nel frattempo abbiamo organizzato anche un release party “quarantena edition”: cucineremo i Bucaneve live su Instagram sabato 28!

a cura di
Conza Press

Seguici anche su Instagram!

LEGGI ANCHE – Ero Iride presenta “Come una stronza”, il suo nuovo singolo
LEGGI ANCHE – Jesse The Faccio non vede l’ora di tornare sui palchi con il suo nuovo album

Condividi su
Conza Press

Conza Press

4 pensieri su “Telemagenta: “Vi offriamo un rimedio per la solitudine”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *