#GentEmergente e Fantômes Vermeils: alienazione e sensibilità

#GentEmergente e Fantômes Vermeils: alienazione e sensibilità
Condividi su

Fantômes Vermeils è un progetto musicale che nasce dalla necessità d’espressione di Marco Baldini e Luca Vagnini.

Attraverso archi, rumori, chitarre acustiche e canzoni pop standard, i “fantasmi vermigli” ci introducono nel mondo dell’attuale post decadenza palesata attraverso le note del nuovo singolo “Monologhi” disponibile sulla piattaforma Youtube.

Questo singolo anticipa un Ep di prossima uscita, prodotto, arrangiato, rec/mix/master da Luca Vagnini all’Avangarage recording studio di Pesaro (Altro, Lume 253, Spartiti, The Elephant…). Il brano e l’EP vedono alla batteria Matilde Benvenuti (già batterista di Postino, Le Cose Importanti, Le Franco) e Ilaria Imbriani ai cori (Trio Kaos).

Il singolo di una melodia accattivante e dolce, porta con sè toni disillusi che nascondono dietro un’apparenza disincantata un disagio di fondo, interpretazione di una realtà quotidiana spesso amara.

Lasciamo che ci raccontino qualcosa.

Ci raccontate l’idea dalla quale nasce il progetto e il messaggio che volete mandare?

Fantômes Vermeils è un progetto musicale che nasce a Pesaro dalla necessità d’espressione di Marco Baldini e Luca Vagnini, attraverso la destrutturazione della forma canzone, utilizzata per raccontare il disagio sociale filtrato dalla sensibilità di entrambi. Infatti, i temi che emergono fin dal nostro primo lavoro, risalente al 2013, riguardano la propria e altrui difficoltà nel vivere una quotidianità alienante la condizione umana.

Che tipo di musica ascoltate? A cosa vi ispirate, se vi ispirate a qualcosa?

I nostri ascolti sono molteplici, con il comune denominatore della musica italiana che irrompe a 360° nella nostra produzione sia per quanto riguarda il testo sia per le musiche. Nutriamo molta attrattiva per il cantautorato più o meno classico, passando per l’indipendente degli anni ’90 (CSI, Afterhours, Subsonica, Casino Royale…) fino ad arrivare alle produzioni di Tempesta Dischi, con un occhio di riguardo per Tre Allegri Ragazzi Morti, Zen Circus, Teatro Degli Orrori, Le Luci Della Centrale Elettrica, Cosmetic ecc.

Siete realmente e totalmente degli artisti indipendenti, quanto è difficile portare avanti questo sogno chiamato musica? Pensando in grande, dove vi piacerebbe arrivare artisticamente parlando? 

Siamo totalmente degli artisti indipendenti in quanto tutto è rigorosamente autoprodotto, dai testi alle magliette. In questo momento, artisticamente parlando, ci basterebbe arrivare all’orecchio dell’ascoltatore e sollecitarne una riflessione attenta su ciò che trattiamo. In futuro, potrebbe essere interessante entrare in un circuito discografico per poter avere più visibilità.

C’è in programma un EP? Ce ne volete parlare?

A breve uscirà il nostro secondo Ep “Monologhi” (registrato da Luca titolare dell’Avangarage Recording Studio) nato dopo una lunga pausa di 5 anni. Abbiamo avuto l’esigenza di tradurre in canzoni alcune esperienze personali riguardanti entrambi. Ne sono usciti 5 brani per i quali abbiamo sentito indispensabile l’utilizzo di una batteria “suonata” da Matilde Benvenuti (già batterista di Postino, Le Cose Importanti, Le Franco), le voci di Ilaria Imbriani (Trio Kaos) e le solite chitarre,tastiere e diavolerie elettroniche suonate da noi. Il Concept del disco, intuibile già dalla grafica e dal singolo “Monologhi”, è il tema di un incontro/scontro generazionale, inevitabile e disatteso. Intanto, vi invitiamo a vederne il videoclip sulla nostra pagina YouTube e restare aggiornati tramite le nostre pagine social.

YouTube —http://bit.ly/FantômesVermeilsYouTube

Instagram — http://bit.ly/FantômesVermeilsInstagram

Spotify — http://bit.ly/FantomesVermeilsSpotify

Facebook — https://www.facebook.com/pg/FantomesV…

a cura di

Sara Alice Ceccarelli

Condividi su
Sara Alice Ceccarelli

Sara Alice Ceccarelli

Giornalista iscritta all’ODG Emilia Romagna si laurea in Lettere e Comunicazione e successivamente in Giornalismo e Cultura editoriale presso l’Università di Parma. Nel 2017 consegue poi un Master in Organizzazione e Promozione Eventi Culturali presso l’Università di Bologna. Sebbene sia la “senior” del gruppo talvolta è realmente la più VEZ. Nel 2017 e 2018 si occupa dell’Ufficio Stampa degli eventi di LP Rock Events come Bay Fest, Rimini Park Rock e Sullasabbia e durante lo stesso periodo segue l’ufficio stampa del Vidia Club di Cesena. Ama il viola ma solo per le calzature e sulle pareti di casa, vive in simbiosi con il coinquilino Aurelio (un micetto nero) e per amore del fidanzato ora ama anche le moto. La sua religione è Star Wars. Che la forza sia con voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *