Peptidi: l’ingrediente efficace contro le rughe

Peptidi: l’ingrediente efficace contro le rughe
Condividi su

Il sole, l’età e i movimenti facciali portano inevitabilmente allo sviluppo di rughe. Chi già le ha pensa di ricorrere alle punturine per riempire i solchi; chi è più giovane pensa a prevenirle. Se vi dicessi che esistono delle molecole in grado di fare entrambe le cose, agendo dall’esterno? Si chiamano peptidi e stanno diventando l’ingrediente cosmetico più popolare del momento.

Cosa sono i peptidi

I peptidi sono delle molecole composte da aminoacidi; quando i peptidi si legano tra di loro, formano le proteine. Questi sono composti naturalmente presenti nel nostro corpo, che agiscono come messaggeri e inducono le cellule a costruire strutture nel corpo.

Fonte: pinterest.it
Le due tipologie di peptidi antirughe

Esistono diversi tipi di peptidi; i due con azione antirughe sono:

  • Peptidi che stimolano la produzione del collagene: aumentano i livelli di collagene ove necessario e ne inibiscono la sua degradazione. Sono utili per rallentare il processo di invecchiamento cutaneo. Il Matrixyl e il Copper Peptide fanno parte di questa categoria.
  • Peptidi che modulano i neurotrasmettitori: agiscono come il botox, riducendo gli impulsi nervosi che permettono ai muscoli di contrarsi. L’Argirelina rientra in questo gruppo.
Fonte: pinterest.it

Il secondo tipo di peptide è quello che ha gli effetti più strabilianti. Dopo neanche un mese di applicazione costante del prodotto, si può vedere chiaramente una differenza a livello di contrazione dei muscoli. L’effetto non è paragonabile a quello delle punturine di botox o acido ialuronico, ma si noterà comunque un moderato miglioramento. I prodotti a base di questi peptidi sono adatti alle persone che corrucciano spesso la fronte o strizzano gli occhi.

Fonte: pinterest.it
Si corrono rischi ad utilizzare i peptidi?

La domanda sorge spontanea: ma è rischioso utilizzare i peptidi? La risposta è no. I peptidi attenuano la mimica facciale, non hanno il potere di bloccarla totalmente come nel caso delle iniezioni di botox. Questo effetto si ottiene se si è costanti nell’applicazione, altrimenti gli effetti svaniscono in breve tempo.

Bisogna sempre tenere conto che i prodotti cosmetici messi in commercio, senza bisogno di prescrizione medica, sono sempre sicuri e sottoposti a numerosi test, proprio perché vengono usati anche da persone inesperte.

Fonte: pinterest.it

Va ricordato, come per ogni prodotto, di effettuare un patch test per verificare possibili allergie. In generale i peptidi sono ben tollerati anche dalle pelli più delicate; non provocano infatti irritazioni e possono essere applicati anche su zone delicate come il contorno occhi. Inoltre, possono essere utilizzati tranquillamente anche in estate, in quanto non sono fotosensibilizzanti.

I migliori prodotti a base di peptidi

Se desideri aumentare la tua produzione di collagene, cerca nella lista di ingredienti Palmitoyl Tripeptide-1, Palmitoyl Tetrapeptide-7, Palmitoyl Tripeptide-38 (fanno parte del gruppo dei Matrixyl), oppure copper tripeptide-1.

The Ordinary ha formulato dei sieri con alte concentrazioni di questi ingredienti, uno più leggero, il Matrixyl 10% + HA, e uno più potente, il Buffet  + Copper Peptides 1%.

Il Matrixyl può essere utilizzato sulle rughe leggere di espressione e nel contorno occhi. Non brucia e non irrita la pelle.

Il Buffet+Copper Peptides 1% è un siero più completo, in quanto contiene al suo interno anche il gruppo dei Matrixyl, e per questo motivo combatte con più efficacia le rughe. È adatto per le pelli mature.

Per “bloccare” i movimenti muscolari del viso, l’ingrediente chiave è l’argirelina. Anche in questo caso, The Ordinary ha formulato un siero, Argireline Solution 10%, che contiene alte concentrazioni del principio attivo.

Il prodotto più valido sul mercato a base di peptidi arriva dalla casa cosmetica italiana Miamo. Questo siero contiene entrambe le tipologie di peptidi, per un’efficacia a 360°. La texture è piacevole e si stende senza difficoltà.

Fonte: miamo.com

a cura di
Gaia Valenti

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE: Make up autunnale: i trend della stagione
LEGGI ANCHE: Il make-up nel cinema moderno

Condividi su
Gaia Valenti

Gaia Valenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *