Citrieste e il nuovo singolo “(Ma)tilde”

Citrieste e il nuovo singolo “(Ma)tilde”
Condividi su

Abbiamo intervistato il cantautore romano Citrieste in occasione dell’uscita del suo nuovo singolo “(Ma)tilde” (Shake Records/Artist First), che arriva a distanza di un mese dal precedente “Jeans Larghi”.

Due brani opposti come mood, ma uniti da un fil rouge.

L’artista ha già collezionato oltre 300mila stream su Spotify con le sue release, guadagnandosi un posto in diverse playlist editoriali come Indie Triste, New Music Friday, Scuola Indie.

Benvenuto su The Soundcheck e grazie per aver accolto la nostra intervista! Come sta andando l’estate di Citrieste?

Ciao! Grazie a voi! L’estate di Citrieste è stata da recluso in città. Con GFerrari ci siamo alternati qualche giorno per uno, ma avendo un calendario con scadenze abbastanza serrate, vacanze lunghe per il momento nulla.

Il 12 agosto hai pubblicato “(Ma)tilde”, che arriva a neanche un mese di distanza da “Jeans Larghi”: come mai questa scelta? 

Volevamo distaccarci come sonorità dai singoli usciti prima. (Ma)tilde è una canzone che quasi sembra fatta apposta per uscire a poca distanza da Jeans Larghi. Con la sua sonorità lenta ed un testo decisamente più triste, va a contrapporsi perfettamente all’euforia estiva della precedente.

Ovviamente far uscire canzoni in maniera così ravvicinata è anche sintomatico di qualcosa che accadrà nel prossimo futuro, tra cui più concerti live dove abbiamo la volontà di aumentare ancora la durata della performance con nuove canzoni.

Questo è l’aspetto primario per noi; creare uno show sempre più coinvolgente dove tutta la band si diverte e fa divertire il pubblico.

Un nuovo singolo dal mood molto distante da quello precedente, ma con al centro i sentimenti e le difficoltà di una relazione. Due facce della stessa medaglia?

Sicuramente due facce della stessa medaglia. Più che i sentimenti in generale per una volta ho voluto mettere al centro i miei, cosa che non faccio di solito. Il mood che ho voluto raccontare è semplicemente la fine di qualcosa, lo stallo, quello che si prova e non si prova quando una relazione è finita, quasi non realizzando fino in fondo sia davvero successo.

E quindi il sopraffarci della foga nell’andare avanti imperterriti per poi fare inevitabilmente i conti, mentre si cerca di dimenticare, del legame incondizionato che si avrà con la relazione appena terminata…O forse semplicemente con la persona che si era prima.

Hai collaborato con GFerrari per la produzione degli ultimi brani: c’è qualche altro artista o produttore con cui sogni di lavorare?

Con Guido c’è la voglia quasi inesauribile di lavorare insieme su ogni brano. Non è solo il mio produttore, ma una spalla in tutte le decisioni quando siamo in studio. Ragioniamo su ogni pezzo insieme e la forza del progetto è data anche e soprattutto dalla dinamicità e versatilità che abbiamo creato in questo tempo.

In più siamo supportati da una band di musicisti incredibili. Per lavorare con una persona bene, bisogna passarci molto tempo ed avere un feeling, ricercare un equilibrio che ad oggi sono contento di aver trovato con Guido e i ragazzi.

Con questo setup, entrare nel nostro team potrebbe risultare duro ma saremmo entusiasti di collaborare a più mani con altri produttori o fare feat con altri cantanti se ci sarà occasione. I migliori stimoli per nuovi progetti musicali nascono molto spesso proprio dal confronto.

Dopo diversi singoli, hai già pensato a un EP?

L’annuncio di qualcosa di certo arriverà presto. Per ora siamo tutti molto concentrati sulle scadenze che ci siamo dati, tra cui le ultime date estive.

a cura di
Sara Alice Ceccarelli

Seguici anche su Instagram!

LEGGI ANCHE: Alba: il coraggio di una donna vittima di stupro
LEGGI ANCHE: SoundWeekly #36 – Le uscite della settimana

Condividi su
Sara Alice Ceccarelli

Sara Alice Ceccarelli

Giornalista iscritta all’ODG Emilia Romagna si laurea in Lettere e Comunicazione e successivamente in Giornalismo e Cultura editoriale presso l’Università di Parma. Nel 2017 consegue poi un Master in Organizzazione e Promozione Eventi Culturali presso l’Università di Bologna. Sebbene sia la “senior” del gruppo talvolta è realmente la più VEZ. Nel 2017 e 2018 si occupa dell’Ufficio Stampa degli eventi di LP Rock Events come Bay Fest, Rimini Park Rock e Sullasabbia e durante lo stesso periodo segue l’ufficio stampa del Vidia Club di Cesena. Ama il viola ma solo per le calzature e sulle pareti di casa, vive in simbiosi con il coinquilino Aurelio (un micetto nero) e per amore del fidanzato ora ama anche le moto. La sua religione è Star Wars. Che la forza sia con voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *