Extraliscio a Sanremo: “In missione per conto del liscio”

Extraliscio a Sanremo: “In missione per conto del liscio”
Condividi su
Gli Extraliscio promettono di trasformare l’Ariston in una balera con “Bianca luce nera”

Moreno il biondo e Mirco Mariani degli Extraliscio hanno presentato alla stampa “È bello perdersi” Betty Wrong Edizioni Musicali / Sony Music. Il doppio disco in uscita venerdì 5 marzo contiene “Bianca luce nera“, brano che li porta in gara al 71° Festival di Sanremo accompagnati da Davide Toffolo. Con loro in conferenza la produttrice Elisabetta Sgarbi, il M° Roberto Molinelli che dirigerà l’orchestra e l’autore Pacifico.

“È bello perdersi” è anche il titolo della “prima parte” del doppio album che contiene “Si ballerà finchè entra la luce dell’alba“. In questa “seconda parte” è inserita la cover Medley “Rosamunda” di Gabriella Ferri che presenteranno sul palco dell’Ariston accompagnati da Peter Pichler. Considerato maestro nel suonare il Trautonium, una sorta di precursore dei moderni sintetizzatori.

“Extraliscio è quello che ottieni se unisci la star del liscio Moreno il Biondo, la voce di Romagna mia Mauro Ferrara con il genio folle di Mirco Mariani che porta il liscio fuori di sé”.

Elisabetta Sgarbi
Bianca luce nera: un progetto culturale

“Un corto circuito” tra la musica che ha fatto ballare intere generazioni l’elettronica, il rock, il pop in un’esplosione di suoni, ironia, gioia e libertà. Un “progetto culturale” che approda a Sanremo con la collaborazione di Davide Toffolo.

Gli Extraliscio con Davide Toffolo

La voce dei “Tre Allegri Ragazzi Morti” contribuisce non solo musicalmente ma anche con le illustrazioni che sono la sua altra forma d’espressione. L’artista ha riletto con 16 tavole a fumetti l’album degli Extraliscio, illustrazioni che saranno pubblicate da Linus il 4 marzo.

“Bianca luce nera” oltre la firma di Mirco Mariani ed Elisabetta Sgarbi, vede la partecipazione di Pacifico. Il cantautore, felice di essere un membro extra, afferma: “Bianca luce nera è una canzone d’amore molto potente e conflittuale“. Elisabetta Sgarbi definisce il testo “letterario, ricco di parole che si dovrebbero usare di più”.

Per Toffolo c’è un’emotività speciale in “Bianca luce nera“, che potrà incontrare la parte femminile di ognuno di noi. “È una grande canzone e a Sanremo si può andare solo con una grande canzone” conclude. Mirco Mariani aggiunge: “Volevo far fare l’amore alla musica elettronica dei Kraftwerk con la morna di Capo Verde e portarle nella nostra balera, c’è un ritmo forte che porta a ballare, fuorilegge oggi e quindi molto punk”.

Certo non sarà facile affrontare una platea vuota per chi come Moreno il Biondo si perde negli occhi della gente quando è sul palco e il suo strumento suona da solo. Ma Sanremo va fatto: “È un’opportunità per questo mondo fermo da un anno“, afferma Moreno.

A proposito di liscio a Sanremo
Gli Extraliscio con Elisabetta Sgarbi

“Siamo consci di essere fuori moda, ma non ci interessa la gara, abbiamo già vinto ad esibirci su quel palco“, afferma Mariani. Per Tofffolo appassionato di Cumbia sudamericana, al liscio sta accadendo quello che successe alla musica popolare sudamericana “sta recuperando la sua identità” e aggiunge che la chiave per capire nel profondo il progetto Extraliscio è proprio la sua dimensione culturale.

Il liscio piace anche al M° Molinelli che per “È bello perdersi” ha pensato ad un arrangiamento che coinvolge tutti gli strumenti dell’orchestra. “Mi auguro che Sanremo possa rilanciare e dare spessore al liscio e che venga apprezzato come lo è Dante, ancora dopo settecento anni“.

a cura di
Mariangela Cuscito

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE: – Diario di un cervello in fuga: vita da emigrata senza filtri
LEGGI ANCHE: – Un “Epilogue” inaspettato dei Daft Punk
Condividi su
Mariangela Cuscito

Mariangela Cuscito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *