Gli occhi degli altri: “Sonnambuli” è un inno post-adolescenziale

Gli occhi degli altri: “Sonnambuli” è un inno post-adolescenziale
Condividi su

Foto di Vanessa Tomasin

Direttamente dal Lago di Lecco, Gli occhi degli altri tornano con un nuovo singolo intitolato Sonnambuli. La canzone segue la pubblicazione di due album in studio ed è distribuita da Artist First.

Gli occhi degli altri ci imbarcano sulla loro goletta e ci fanno salpare in acque tranquille per un viaggio onirico sulla scia dei ricordi. Tra sigarette spezzate nelle tasche dei jeans, giochi di sguardi negli specchi e notti sempre troppo corte, Sonnambuli ci avvolge nelle sue melodie necessariamente nostalgiche dalle quali è facile farsi rapire. “Vieni via con me”, cantano del resto i ragazzi del lago nel ritornello da intonare a ripetizione come un incantesimo. Un brano che fluttua sulla marea del miglior rock alternativo, sfiorato da correnti dream pop e accarezzato dalla brezza della tradizione emo d’Oltreoceano. Il risultato è un pezzo confortante che tocca le corde di una malinconia dolce, da ascoltare sognando a occhi aperti.

“Sonnambuli è fumarsi l’ultima prima di andare a letto, per poi non riuscire a dormire per colpa del caffè e dei rapporti incasinati. È un flusso di coscienza notturno e anche un labirinto mentale… ma con una via d’uscita! Se il giorno dopo ti sveglierai tardi ci sarà un’intera generazione di post-adolescenti a farti compagnia,” ha spiegato la band.

Ascolta qui sotto Sonnambuli:

Gli occhi degli altri nascono sulle rive di “quel ramo del lago di Lecco” che è la radice primordiale e genuina della loro identità musicale: un emo-rock nostalgico che strizza volentieri l’occhio anche a sonorità più pop. Due LP alle spalle: Di fronte al lago (2016) e Non ci annoieremo mai (2018). Un tour non-stop con tanti kilometri macinati li ha portati a condividere i palchi con Marta sui tubi, Punkreas, Sick Tamburo, Generic Animal, e molti altri.

LEGGI ANCHE  Mac DeMarco “Here Comes the Cowboy” (Mac’s Record Label, 2019)

I GODA sono l’eterna post-adolescenza che brucia, la passione per gli anni 2000 visti come un cimelio nostalgico di quel che siamo stati, e i racconti della quotidianità dei “bagaj” del lago. A fine 2019 tornano in studio con Matteo Cantaluppi per la produzione del nuovo brano Sonnambuli.

Puoi seguire Gli occhi degli altri su Facebook e su Instagram.

Condividi su

Conza Press

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *