Mosè Santamaria – “Salveremo questo mondo”

Mosè Santamaria – “Salveremo questo mondo”
Condividi su

Oggi vi presentiamo un cantautore genovese Mosè Santamaria, con il suo album Salveremo questo mondo pubblicato il 22 novembre.

Un disco che evidenzia varie sfaccettature di vita quotidiana di ognuno di noi da miti dell’infanzia, crisi adolescenziali, fino a toccare argomenti come la sfiducia nei confronti della politica, banche e multinazionali, droga, sesso ma senza trascurare l’amore.

Mosè rilascia questo pensiero: “Nonostante si tocchino in modo crudo e diretto alcuni temi ostici che potrebbero far scaturire discussioni, Salveremo questo mondo ha sicuramente un messaggio (pro)positivo, trasmesso con un bagaglio emotivo sincero e diretto e con una buona dose di ironia.”

Conosciamolo meglio…

Mosè ascoltando le tue canzoni si riescono a visualizzare vere e proprie storie, raccontami da quali esperienze ti sei ritrovato a tavolino a scriverne testi di canzoni.

Ti racconto come ho scritto la canzone pregare al sole, erano le quattro di mattina, era primavera, ero rientrato a casa dopo aver fatto l’amore tutta la notte con una ragazza alla quale volevo molto bene, era stata una serata molto intensa ricca di emozioni… Guidando nella notte ero totalmente pervaso da un senso di amore e di presenza pazzesco, a scrivere quel brano è stata più la mia anima che la mia persona.

Ognuno nel suo piccolo dovrebbe far qualcosa per salvarsi e di conseguenza salvare gli altri, per te da dove si dovrebbe partire? Cosa dovremmo raccontare ai più piccoli per farli crescere più consapevoli?

Nella canzone Salveremo questo mondo lo dico chiaramente, guardandoci dentro, occorre prendere coraggio ed esplorarci senza giudizio, imparando ad accettare quel che possiamo essere. Dovremmo raccontarci con gioia, leggerezza, spiegare ai più piccoli ad esempio che Gesù è risorto e non soffermarci sempre che è morto per noi. Mi spiego meglio, viviamo in una società alienata dal senso di colpa e non capace di coltivare la felicità.

Tratti temi che potrebbero essere punti deboli per molti, c’è chi avrà colto la tua ironia, al resto come rispondi?

Che non si può piacere a chiunque!

Credo sia fondamentale circondarci da persone che ci stimano per fare sempre del nostro meglio. Come hai festeggiato l’uscita del tuo album? Quando ti sei svegliato da chi hai ricevuto la prima telefonata di congratulazioni?

Ho festeggiato alla fine di un live con molti amici. La prima telefonata? L’ho ricevuta da una cara amica…

Quando potranno, invece, i tuoi fans venirti ad ascoltare e complimentarsi con te?

Ho un sacco di date in programma, basta seguirmi sui miei profili social.

Si salverà questo mondo?
Al momento ci consoliamo con buona musica e cerchiamo di fare del nostro meglio partendo dalla gentilezza verso il prossimo.

a cura di
Silvia Consiglio

Seguici anche su Instagram!

Condividi su
Staff

Staff

La redazione di The Soundcheck: un branco di giornalisti, redattori, fotografi, videomaker e tanti altri collaboratori agguerriti provenienti da tutto lo Stivale pronti a regalarvi una vasta gamma di contenuti. Dalla semplice informazione artistico-culturale, fino ad approfondimenti unici e originali nel campo della musica, dell'arte, della letteratura e della cultura a 360 gradi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *