#Futura1993 e i dieci singoli da non perdere questo autunno

#Futura1993 e i dieci singoli da non perdere questo autunno
Condividi su

Mentre si è in vacanza ci si diverte, le uniche preoccupazioni sono spalmarsi per bene la crema solare e cercare di non uccidersi mentre ci si arrampica sugli scogli, e probabilmente molti di voi avranno finalmente preso una pausa dai social e dai vari dispositivi elettronici. Una volta tornati fra le mura domestiche siamo tutti tornati alla solita routine, ma comunque gran parte del nostro tempo sarà occupato dal lavoro.

Don’t worry, I got you: c’è chi come me le vacanze non le ha fatte, e fa le ore piccole per fare il lavoro sporco, ovvero stare con le cuffiette nelle orecchie per poi tornare da voi e aggiornarvi su tutto. Ringraziatemi poi.

  •  ANCHE SE NON VOGLIO – DENTE: il singolo di Dente, quando è uscito, ci ha fatte sentire un po’ come quando da piccoli non si vedeva l’ora che arrivasse settembre per tornare tra i banchi di scuola con i propri migliori amici. Dente ci era mancato, e con questo nuovo pezzo ha reso più sopportabile il ritorno alla routine: uno splendido brano che parla d’identità personale, e, con il suo sound, ci riporta immediatamente agli anni settanta. Non vediamo l’ora di sentire il resto del disco!
  • LA TUA FUTURA EX MOGLIE – WILLIE PEYOTE: Willie non è mai uguale a sé stesso, e forse è questa la cosa che ci piace di più della sua musica: dopo due anni dall’ultima fatica, “Sindrome di Tôret”, eccolo reinventarsi e tornare da noi con il primo singolo anticipatore del nuovo album. Una canzone che, è evidente, parla d’amore, ma con la poetica dolceamara con cui Guglielmo è solito descrivere sentimenti e relazioni, che, avvicinandosi molto alla realtà di tutti, ci permette di far nostri anche brani così personali come quello che vi stiamo consigliando.
  • SOLI – TŌRU: è innegabile, la fine dell’estate può spesso essere amara, anche perché porta con sé il ritorno alla città, alla moltitudine di persone in mezzo a cui però continuiamo a sentirci soli. È una sensazione universale, ed è proprio il punto focale da cui si sviluppa il singolo di esordio di Tōru, nome d’arte di Elia Vitarelli, cantautore toscano che ha dato vita a un progetto davvero interessante: liriche consapevoli e adulte, arrangiamenti ricercati ma comunque catchy. Non ve lo potete perdere.
  • AL DI LÀ DELL’AMORE – BRUNORI SAS: bene, l’estate è passata, e Dario sceglie di riportarci alla realtà con un brano che fa molto riflettere. “Al di là dell’amore” è un pezzo che si propone di capire cosa è realmente Bene e cosa è Male, e cosa li separa l’uno dall’altro. Non è la prima volta che una canzone del cantautore calabrese prende una svolta sociale, e in questo caso lo fa con “un canto etico e poetico a tre voci”, così Dario stesso definisce il singolo. A noi non rimane che attendere l’uscita del disco per capire dove la continua evoluzione ha portato uno dei nostri artisti preferiti!
  • CALCUTTA – TANANAI: probabilmente vi state facendo la stessa domanda che ci facevano i nostri genitori qualche anno fa: “ma per Calcutta intendi il nome della città?”; forse, invece, non vi siete posti nessun quesito e avete immediatamente colto il riferimento a Edoardo, il che ci fa capire quanto la sua figura sia influente al giorno d’oggi. Lo è anche per Alberto, nome di battesimo di Tananai, che con questo pezzo si rivela ironico, umile e consapevole: talmente vicino a noi che, se ascoltate il testo, è impossibile non empatizzare con lui e non ritrovarsi in qualche verso. Canzone perfetta per cominciare l’autunno sdrammatizzando un po’!
  • MI SBAGLIO DA UN PO’ – WRONGONYOU: questo settembre ha portato con sé anche il ritorno di Marco Zitelli, un ritorno molto atteso e che ci ha lasciate piacevolmente stupite, perché si tratta del suo primo lavoro in lingua italiana. Dimostra comunque abilità di scrittura, mantenendo il mood avvolgente caratteristico della sua voce. Gli auguriamo buona fortuna e siamo super impazienti di ascoltare il resto.
  • MAI IN ORARIO – TACØMA: qualche riga fa dicevo che d’estate tanti di noi possono fare finalmente a meno di smartphone e pc, ma non è questo il mondo di Gabriele Centelli, nome di battesimo di Tacøma, che addirittura inserisce la tecnologia nel suo stesso nome (quella “ø” sta a simboleggiare la batteria scarica). Il suo terzo singolo ci parla di amore che va oltre i difetti e le imperfezioni di chi ci sta davanti – un po’ di sano romanticismo non guasta mai, per farci sognare mentre riprendiamo la routine.  
  • FARMACIA – FRAH QUINTALE: torna il nostro bresciano preferito con un pezzo sempre in collaborazione con Ceri, connubio che finora si è sempre dimostrato vincente; anche questa volta non delude le aspettative, proponendoci una canzone d’amore dal sapore familiare, quello a cui ci ha sempre abituato, ma sicuramente con un beat innovativo. Sesso, sentimenti, assenza e rimedi: l’uscita del momento che ci farà compagnia per tutto la stagione netflix and chill.
  • DA QUANDO HAI PERSO LA TESTA – CIULLA: terzo singolo che anticipa il disco – appena uscito – di Antonio Ciulla, pisano, classe ’91. Forse qualche affezionato se lo ricorda come voce dei violacida, ora è tornato con il suo progetto da solista che sembra essere molto più maturo e consapevole. Se l’estate, solitamente, ci porta nuove crush e qualche amore veloce, l’amore su cui si interroga Ciulla è invece d’altra natura: sentimenti profondi, tanto veri e concreti che è impossibile ignorarli. Speriamo che questo pezzo ci faccia compagnia per tutto l’autunno.
  1. ERICA CUORE AD ELICA – GIORGIO POI: ultimo ma non meno importante, Giorgio si riconferma detentore dei nostri cuori con questo nuovo pezzo. Parafrasando le sue stesse parole, questo brano è pieno di magia, per la delicatezza con cui descrive la relazione con l’altro e l’amore che prova, per l’attenzione ai dettagli e per la linea melodica che non sembra altro che poesia, grazie anche al contributo di Carlo Conti al sax. Giorgio si lascia definitivamente alle spalle ogni definizione, ogni etichetta che potrebbe essergli stata affibbiata, e semplicemente continua a farci innamorare con la sua musica.

Questi erano i dieci nuovi brani che dovete sentire per rimanere aggiornati, ma, ora che ne ho la possibilità, non me la sono sentita di chiudere questa playlist senza inserire una canzone di Lucio.  Lo so, lo so, niente di nuovo, però, proprio come diceva Calvino, “D’un classico ogni rilettura è una lettura di scoperta come la prima”, quindi sono sicura potremo apprezzare ancora una volta qualcosa di nuovo. La scelta è vasta ed è stato difficile scegliere un solo brano, ma alla fine eccola qua:

  • ANCORA TU – LUCIO BATTISTI: ha davvero bisogno di un mio commento? Premete play e innamoratevi di nuovo.

a cura di

Anna Signorelli

Futura 1993 è il network creativo creato da Giorgia e Francesca che attraversa l’Italia per raccontarti la musica come nessun altro. Seguici su Instagram e Facebook!

Condividi su
Sara Alice Ceccarelli

Sara Alice Ceccarelli

Giornalista iscritta all’ODG Emilia Romagna si laurea in Lettere e Comunicazione e successivamente in Giornalismo e Cultura editoriale presso l’Università di Parma. Nel 2017 consegue poi un Master in Organizzazione e Promozione Eventi Culturali presso l’Università di Bologna. Sebbene sia la “senior” del gruppo talvolta è realmente la più VEZ. Nel 2017 e 2018 si occupa dell’Ufficio Stampa degli eventi di LP Rock Events come Bay Fest, Rimini Park Rock e Sullasabbia e durante lo stesso periodo segue l’ufficio stampa del Vidia Club di Cesena. Ama il viola ma solo per le calzature e sulle pareti di casa, vive in simbiosi con il coinquilino Aurelio (un micetto nero) e per amore del fidanzato ora ama anche le moto. La sua religione è Star Wars. Che la forza sia con voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *