INTERVISTA: Frammenti e il loro nuovo singolo “Fuoco e cenere”

INTERVISTA: Frammenti e il loro nuovo singolo “Fuoco e cenere”
Condividi su

Frammenti è una band umbra composta da Simone Federici (voce), Eugenio Maglio (basso) e Federico Maracaglia (chitarra e sintetizzatori)

La loro musica varia dal rock al pop, dal rap alla più recente future bass. Nel 2020 la band Frammenti ha partecipato al concorso “Una Voce per l’Europa”, classificandosi al primo posto nella sezione brani in lingua italiana. Nel 2021, dopo il passaggio delle selezioni regionali, la band partecipa come finalista alle nazionali a Sanremo Rock esibendosi sul palco del Teatro Ariston e in piazza a Sanremo in occasione di Sanremo Live in the City. Successivamente pubblicano il singolo “Un Attimo” in collaborazione con Space One che li porta in vetta alla classifica degli artisti emergenti del MEI. Il 2022 inizia con l’approdo a Una Voce per San Marino dove arrivano semifinalisti.Noi di TheSoundcheck abbiamo avuto il piacere di intervistarli!

Ciao ragazzi! E’ un piacere avervi tra noi. Come vi siete conosciuti e da chi è partita l’idea di creare questo progetto?

Simone: Nasce da me ed Eugenio, colleghi “di palco” già da diversi anni. Nonostante facessimo cover, abbiamo sempre lavorato per puro divertimento a brani che continuavano ad uscire, fino al giorno in cui ci siamo resi conto che cominciavamo ad avere un numero rilevante di canzoni, così ci siamo concentrarci sui nostri pezzi. Il problema è che, dopo qualche tempo, non bastava più scrivere canzoni e suonarle in acustico, ci serviva un nostro suono e una nostra identità. Fu lì che Eugenio mi presentò Federico, con cui cominciammo a lavorare al nostro primo brano insieme, “Frammenti di libertà” (ironia della sorte, brano che ha dato poi nome alla band). Ci siamo subito resi conto dell’energia, la sinergia e l’intesa artistica che c’era, così non abbiamo avuto dubbi, era la formazione perfetta, era nata una nuova anima, erano nati i Frammenti.

Il vostro genere è molto vario. Qual è quello che vi ha portato a decidere di fare musica?

Federico: Il nostro suono nasce dall’unione delle influenze musicali di ognuno dei componenti del gruppo. Per Simone la musica Rap e italiana con un tocco di prog rock italiano, per Eugenio l’indie e la musica hard rock anni 80, per me il pop internazionale e la musica rock in generale. Abbiamo messo insieme questi tre “Frammenti” e li abbiamo mescolati con il sound granitico degli Imagine Dragons, sicuramente i nostri artisti di riferimento.

Sappiamo che nel 2021 avete partecipato a Sanremo Rock. Quali sono i ricordi più belli di quest’esperienza?

Eugenio: E’ stata un’esperienza molto intensa trovarci sul palco dell’Ariston, dove è andata in scena praticamente tutta la musica italiana mainstream dagli anni 50 ad oggi, ci ha motivato ancora di più a volerci tornare. Ogni live fortifica la nostra unione, condividere tempo insieme sia fuori che sul palco è la nostra energia propulsiva per affrontare ogni concerto. Inoltre, siamo riusciti a riportare un po’ di musica sul lungomare grazie alla complicità di un giostraio, magari riusciremo anche quest’anno!

Il vostro singolo “Un Attimo”,  in collaborazione con Space One, vi ha portati in vetta alla classifica degli artisti emergenti del MEI. Cosa si prova a raggiungere un obiettivo così importante?

Eugenio: E’ stata veramente una bella sorpresa, considerando che è stato il nostro primo singolo su cui abbiamo puntato tutte le nostre energie. Il tutto, durante un periodo molto particolare che ha colpito il mondo della musica e dello spettacolo in generale. Questo risultato ci ha dato l’ossigeno di cui avevamo bisogno e convinto che se non si molla la presa i risultati arrivano.

Il 29 luglio è uscito il nuovo singolo “Fuoco e cenere”. Di cosa parla?

Simone: “Fuoco e cenere” è il grido di “non ne posso più” che ti esce quando, per l’ennesima volta, correre non è stato sufficiente per raggiungere quel sogno, quell’amore, quell’obiettivo. Nonostante questo però, nonostante tutte le avversità, le difficoltà che si possono incontrare lungo il corso della nostra vita, è un richiamo a non arrendersi, un rinascere dalle ceneri dopo una sconfitta per trovare la forza di rialzarsi e cominciare di nuovo a correre.

Quali sono i vostri progetti futuri?

Eugenio: Già da questo mese torneremo sul palco nella nostra città di origine (Perugia) per condividere finalmente dal vivo la nostra musica e l’uscita del nuovo singolo. A settembre torneremo a Sanremo per le finali nazionali di Sanremo Rock (Sezione Trend), mentre ad ottobre saremo a Roma per il Tour Music Festival e il Roma Music Festival. Nel frattempo stiamo già lavorando per il prossimo singolo, insomma non ci fermiamo mai!

a cura di
Martina Nardoni

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Willie Peyote – Festa di Radio Onda d’Urto – Brescia – 16 agosto 2022
LEGGI ANCHE – Successo dello Sziget, annunciata la prevendita per il 2023
Condividi su
Martina Nardoni

Martina Nardoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *