Lacuna Coil – Rugby Sound, Legnano (MI) – 30 giugno 2022

Lacuna Coil – Rugby Sound, Legnano (MI) – 30 giugno 2022
Condividi su

I Lacuna Coil tornano al Rugby Sound di Legnano per l’unica data estiva in Italia, in attesa di festeggiare il ventennale di “Comalies” al Fabrique di Milano il prossimo 15 ottobre

A due anni di distanza causa pandemia, torna a tuonare nei cieli del Rugby Sound 2022 – presso il castello di Legnano – il suono heavy metal dei Lacuna Coil in mezzo ad una folla di fans scalpitanti.

Una serata di fine giugno già riscaldata dal sole estivo, si è infuocata ora dopo ora grazie al sound metal, hard rock ed heavy metal presente sin dal dj set pomeridiano, che ha poi mantenuto la fiamma grazie al gruppo spalla Moonlight Haze sino ad arrivare agli headliners della serata: i Lacuna Coil.

L’attesa

Un piacevole bagno di sangue metal che è cominciato con il benvenuto delle zanzare che ci hanno fornito prelievi di sangue gratuiti, i food truck carichi di energia e ketchuppose pietanze per soddisfare gli stomaci dei presenti e il sound del dj set metal-hard rock con un vocalist convito e ispiratore per tutti. “Vedete, siamo qui oggi e vi ricordo che il metal e hard rock non sono morti! Nonostante le nuove generazioni e promesse musicali vadano verso altri stili”  (E meno male!! ndr).  

Prosegue il fuego della serata già carico, con una piacevole intervista dai colleghi di Radio Punto che fermavano le/i giovani presenti chiedendo se la serata del Rugby Sound fosse un evento al quale normalmente partecipavano e quali generi musicali ascoltassimo. Gli intervistatori, per intenderci fascia Baby Boomer, penso ne siano usciti alquanto stupiti (almeno dalle interviste che ho sentito quando ero lì, ndr): l’amore per il sound rock è infinito, può modellarsi e ampliarsi verso altri generi con l’avanzare dell’età, ma un suono vero e profondo rimane come una cicatrice sulle nostre pelli. 

Scommessa persa cari colleghi, fra le nuove generazioni c’è ancora qualcuno che porta avanti il baluardo rock – hard-rock e heavy metal!

Il riscaldamento

Ad aprire questa serata vi erano i Moonlight Haze – melodic metal band che vede un’altra donna protagonista: la cantante Chiara Tricarico.

Bravi! Bisogna anche riconoscere però che per chi conosce già i Lacuna Coil, è difficile per i Moonlight Haze competere con la leonessa veterana che si sarebbe palesata dopo poco. Buona performance, buon gusto musicale e stile.

È tempo di Lacuna Coil

La voce penetrante di Miss Scabbia si fa da subito spazio fra la folla mettendo tutti al proprio posto: è ora di alzare le mani al cielo, headbanging e farsi pervadere dalla sua musica.

Il passato non possiamo cambiarlo ma il futuro è ancora in nostro potere, il momento è giunto! Siamo davvero felici di poter tornare, dopo una pausa forzata che ci è sembrata infinita, tutti insieme al Rugby Sound Festival! Faremo ciò che amiamo di più: esibirci su un palco e condividere la nostra energia con tutti voi. Finalmente suoneremo in Italia, a casa nostra, sarà uno show fantastico!

Andrea Ferro

Brano dopo brano, iniziando da quelli degli album più recenti che li hanno visti intraprendere una strada più verso un chiaro heavy metal scandito da un growl scuro ben marcato di uno dei fondatori della band, Andrea Ferro (e questa versione di lui ci piace molto, ndr). Neanche da menzionare la potenza della voce di Cristina per tutta la durata del concerto, accompagnata come sempre dalla presenza scenica ma soprattutto musicale della sua band. 

Fra trucchi e outfit heavy metal del secondo founder Marco Coti Zelati al basso, seguito da Diego Cavallotti, alla destra del palco, alla chitarra, e ai battiti fulminei di Richard Meiz alla batteria.

Che bello essere qui stasera, a casa, finalmente! Dopo due anni di chiusura che bello vedervi tutti qui, ci divertiremo!

Cristina Scabbia

Una set list da colpi al cuore, che ha visto lo scatenarsi delle mani e cori di voci con i brani più conosciuti della band come“Heaven’s a lie”, la cover dei Depeche ModeEnjoy the silence”, “Delirium”. Ma l’urlo di libertà, di una serata estiva che apre due mesi di gioia nel ritrovarsi con i nostri amici e a fare le nostre attività (come andare a duemila concerti ndr!) arriva con il brano “Nothing stands in our way”: urlo che ha tanti risvolti in questo presente un po’ strano che inizia guerre quando l’unica novità ribelle sarebbe invece unirsi e festeggiare insieme la bellezza del mondo.

Aggettivo del concerto? Pazzesco, un temporale di emozioni! Grandissimi come sempre.

Ma il vero fulmine a ciel sereno arriva con l’annuncio di Cristina per la data delle date: il 15 ottobre 2022 presso il Fabrique di Milano, i Lacuna Coil faranno un concerto “Comalive” per festeggiare i venti anni del terzo album della band, che sarà presentato in modo molto speciale. I biglietti sono già disponibili, accorrete!

Ecco la setlist della serata:

Blood, Tears, Dust

Trip the Darkness

Kill the Light

Die & Rise

Reckless

Apocalypse

Now or Never

Downfall

Veneficium

End of Time

Layers of Time

My Demons

Sword of Anger

Delirium

Enjoy the Silence(Depeche Mode cover)

Our Truth

The House of Shame

Heaven’s a Lie

Nothing Stands in Our Way

A cura di
Francesca Bandieri

Foto di 
Mirko Fava

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Willie Peyote – Rock in Roma, Capannelle – 30 giugno 2022
LEGGI ANCHE – Skunk Anansie – Sherwood Festival, Padova – 30 Giugno 2022
Condividi su
Mirko Fava

Mirko Fava

Mirko Fava nasce a Parma il 23/04/1991. Ha un diploma da geometra che ha usato per poco tempo, prima di diventare impiegato. Ha cominciato ad appassionarsi di musica negli anni delle superiori ed è andato alsuo primo concerto nel 2007, portandosi dietro una delle prime digitali compatte di suo padre, ottenendo scarsissimi risultati. La passione per la fotografia è cominciata parallelamente a quella per i concerti, anche se a tutti gli effetti si è sviluppata definitivamente dopo qualche anno. La macchina fotografica lo accompagna anche in viaggio, alla costante esplorazione del mondo. Tutte passioni economiche, in pratica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *