TSCKNEWS #1 – La rassegna stampa

TSCKNEWS #1 – La rassegna stampa
Condividi su

Tscknews è la nuova rubrica di attualità di The Soundcheck che vi permetterà di rimanere aggiornati ogni settimana sulle principali news dall’Italia e dal mondo.

Vi capita mai di ritrovarvi, per colpa dei troppi impegni, senza sapere cosa vi sta succedendo attorno? Ci abbiamo pensato noi di The Soundcheck a riassumervi le notizie più interessanti di questa settimana.

Per visitare Venezia bisognerà pagare un biglietto a partire dal 2023

Venezia si blinda. Stop a folle di turisti nelle calli, l’accesso alla città sarà regolato tramite il pagamento di un apposito biglietto. La sperimentazione inizierà quest’estate ed entrerà in vigore nel 2023. Esenti i residenti veneti. Il biglietto garantirà prezzi agevolati per i musei e le mostre della città. Sarà la soluzione giusta per il turismo di massa veneziano?

Netflix perde abbonati per la prima volta dal 2011

Crollo inatteso per il servizio di streaming statunitense. Ci si aspettava circa 2,5 milioni di abbonati in più a inizio 2022, invece sono ben 200.000 gli abbonamenti disdetti con conseguente riduzione dei ricavi. In campo diverse soluzioni proposte, tra cui un abbonamento meno caro ma con pubblicità e una stretta alla condivisione delle password.

Ritorna il Carnevale di Rio dopo due anni

In ritardo di qualche mese a causa della variante Omicron, Rio de Janeiro torna a colorarsi dopo due cupi anni di pandemia. Migliaia i presenti alle prime sfarzose sfilate. Emblematico il carro allegorico della scuola di samba Salgueiro, Resistência, che rende omaggio alle lotte del movimento antirazzista Black Lives Matter.

Carro allegorico della scuola di samba Salgueiro
Presidenziali francesi 2022: rieletto Emmanuel Macron

Dopo il ballottaggio con Marine Le Pen, leader dell’estrema destra francese, il presidente uscente Emmanuel Macron vince con il 58% dei voti. È il primo caso di un presidente rieletto al di fuori di un contesto di coabitazione. Partecipazione elettorale ai minimi dal 1969, il tasso di astensione tocca il 28%. Esulta l’Europa, meno i francesi che assistono ad un profondo cambiamento delle logiche politiche interne delle Francia: sono tramontati definitivamente i partiti tradizionali. Non mancano le accuse di brogli elettorali.

Twitter è di Elon Musk

Acquistato al modico prezzo di 44 miliardi di dollari, il social network diventa di proprietà dell’uomo più ricco del mondo. Esulta Musk, annunciando l’acquisizione come “il trionfo del free speech“. Numerosi i cambiamenti previsti dal miliardario tra cui il ritiro da Wall Street, la lotta ai bot e vincoli meno stringenti per l’iscrizione e la pubblicazione dei contenuti. La prospettiva di un social privo di politiche di moderazione spaventa però molti, si teme che Twitter diventi una nuova piattaforma d’odio.

Osman Kavala, attivista turco, condannato all’ergastolo

Ennesimo schiaffo alla libertà di parola in Turchia. Il filantropo Osman Kavalam viene condannato all’ergastolo senza possibilità di sconti di pena. Le accuse mosse nei suoi confronti sono quelle di aver commesso atti sovversivi contro il governo di Erdogan nel 2016. Quest’ultime sono state giudicate dalla Corte europea dei diritti dell’uomo e da altri tribunali internazionali come pretenziose, ingiuste e politicamente motivate.

Il calcio femminile diventa professionistico

Un nuovo percorso per il calcio femminile dal 1° luglio

Gabriele Gravina, Presidente della FIGC

La vittoria più bella per le nostre calciatrici: ci hanno fatto sognare ai Mondiali del 2019 da semplici dilettanti e oggi arriva il meritato passaggio di categoria. Il presidente della FIGC Gravina ha invitato anche le altre federazioni sportive nazionali a replicare l’iniziativa della Federcalcio. Non sono mancate le difficoltà provenienti dalla Lega Serie A che proponeva un rinvio. Ci auguriamo che sia il primo dei tanti gol nella difficile partita contro le disparità di genere, ancora troppo presenti nello sport.

Per sollevare lo spirito… Gallo disturba la quiete pubblica ad Udine

Esasperati gli abitanti della zona che da settimane sopportano il canto notturno di un gallo. Probabilmente ingannato dai lampioni, il pennuto confonde la luce artificiale con quella solare disturbando il sonno del vicinato con i suoi versi. La polizia locale è stata già avvisata dell’accaduto, ma gli appostamenti finora organizzati per catturare il gallo sono stati fallimentari. Il giallo continua…

a cura di
Luca Chieti

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Odessa. Osserviamo da vicino il Battaglione Volontario della Resistenza
LEGGI ANCHE – Le ultime decisioni dell’armata russa
Condividi su
Luca Chieti

Luca Chieti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *