Gianna Nannini – Teatro Regio, Parma – 1 aprile 2022

Gianna Nannini – Teatro Regio, Parma – 1 aprile 2022
Condividi su

Parte con il tutto esaurito il tour teatrale di Gianna Nannini

Dopo la data zero di Cascina (PI), Gianna Nannini parte dal Teatro Regio di Parma con il suo tour teatrale. E lo fa col botto, facendo registrare il sold out.

Questa volta Gianna si presenta sul palco con la band al completo, a differenza di quanto visto quest’estate, quando era accompagnata solamente dal pianoforte di Christian Riganò e diverse basi. La scenografia è minimale, praticamente nulla, con solamente le luci a farla da padrone, ma con la band si ha la sensazione che anche le produzioni stiano finalmente tornando alla normalità.

Quello che si vedrà nei teatri è solamente un assaggio di quello che accadrà il 28 maggio allo stadio Artemio Franchi di Firenze, in quello che sarà un vero e proprio concerto-evento con Gianna Nannini che sta preparando diverse sorprese e dove potrà scatenare tutta la propria grinta.

Le prossime date

3 aprile: Roma – Auditorium Parco della Musica 

12 aprile: Bergamo – Teatro Creberg

14 aprile: Padova – Gran Teatro Geox

8 maggio: Torino – Teatro Colosseo

9 maggio: Torino – Teatro Colosseo

10 maggio: Bologna – Europauditorium 

13 maggio: Milano – Teatro degli Arcimboldi 

14 maggio: Milano – Teatro degli Arcimboldi 

16 maggio: Napoli – Teatro Augusteo 

18 maggio: Bari – Teatro Team

20 maggio: Catania – Teatro Metropolitan 

22 novembre: Trieste – Teatro Rossetti 

25 novembre: Brescia – Teatro Dis_Play

26 novembre: Mantova – Grana Padano Theatre

28 novembre: Genova – Teatro Carlo Felice

a cura e foto di
Mirko Fava

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Placebo, “Never let me go”. La recensione
LEGGI ANCHE – Tosca – Teatro Duse, Bologna – 31 marzo 2022
Condividi su
Mirko Fava

Mirko Fava

Mirko Fava nasce a Parma il 23/04/1991. Ha un diploma da geometra che ha usato per poco tempo, prima di diventare impiegato. Ha cominciato ad appassionarsi di musica negli anni delle superiori ed è andato alsuo primo concerto nel 2007, portandosi dietro una delle prime digitali compatte di suo padre, ottenendo scarsissimi risultati. La passione per la fotografia è cominciata parallelamente a quella per i concerti, anche se a tutti gli effetti si è sviluppata definitivamente dopo qualche anno. La macchina fotografica lo accompagna anche in viaggio, alla costante esplorazione del mondo. Tutte passioni economiche, in pratica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *