Intervista a Jole Lorenti per cui Vale solo l’amore

Intervista a Jole Lorenti per cui Vale solo l’amore
Condividi su

Un’opera intima e delicata, che sembra quasi accarezzare i nostri cuori. Quante volte ci chiediamo cosa ha veramente valore nella nostra vita, piena di tutto, ma spesso vuota di sentimenti? Ed ecco quindi che un’autrice al suo esordio costruisce un intero libro attorno all’amore ricordandoci che, anche quando ci sembra di averlo perso, basta cercarlo nei posti giusti. Ho intervistato Jole Lorenti per voi.

Ciao Jole! Presentati ai nostri lettori, tre pregi e tre difetti!

Ciao! Mi hai dato un compito difficile, non so bene stabilire me stessa dentro queste categorie, spesso interseco le due cose. Beh, posso dire che sono sicuramente solare, estroversa e abbastanza sicura di me. Tre difetti: cerco di mantenere il controllo sulla maggior parte delle cose che mi capitano, non mi entusiasmano i cambiamenti, tendo a chiudermi e a non lasciar trasparire nulla.

Sei giovanissima, classe 2000. Nel 2017 sei approdata su Instagram come pensierinevoluzione, cosa ti ha spinta a condividere con il mondo i tuoi pensieri?

Avevo pagine e pagine piene di cose che dovevo necessariamente dire e non sapevo come e perché. Così ho semplicemente cominciato. Ho scritto, ho scelto una foto ed ho messo nero su bianco quello che sentivo.

Ero così piena da non avere più spazio dentro e fuori di me. Non mi sarei mai aspettata nulla del genere! Ovviamente nessuno sapeva chi fossi, ma ho questa cosa ho notato essere molto mainstream.

Cosa hai provato la prima volta che hai avuto tra le mani il tuo libro? A chi lo consiglieresti?

Mi sono tremate le mani, l’ho guardato per un po’. Mi sono sentita strana e felice. Ho realizzato un sogno, ma più di tutto mi sono vista in questo lavoro molto più di prima.

Lo consiglierei a tutti, non lo considero un romanzo sentimentale o rosa, ma una lettura che può far scoprire ben altro. Forse sono un po’ presuntuosa, però mi piace davvero pensarlo.

Domanda impertinente. Le emozioni e le descrizioni sono così viscerali che non sembrano solo raccontate ma anche vissute. La protagonista , Giulia, è ispirata a te?

Molto di Giulia è ispirato a me! Ad esempio il suo vivere il divorzio si riferisce, in realtà, al fatto che io abbia vissuto davvero quella situazione.

Anche la parte sentimentale è molto legata a me, alle emozioni che vivo e che ho vissuto, ho preso spunto dalla vita reale, in particolar modo da quella più recente. E’ anche vero, comunque, che moltissimo è inventato.

Perché Vale solo l’amore? Non è difficile, o quasi impossibile, dopo tante delusioni continuare a credere nella purezza di questo sentimento?

Jovanotti lo disse durante il Jova Beach Party, nella notte dei desideri, l’anno scorso e io l’ho sentito profondamente vero.

Non è difficile perché non ami solo una persona, puoi amare quello che fai, magari il tuo lavoro, o la tua famiglia, il sole, uscire e le tue passioni. Spesso le persone riducono l’amore solo al sentimento verso qualcuno, invece è molto più universale di così, ma ce ne dimentichiamo a giorni alterni.

Vale solo l’amore sempre, cos’altro dovrebbe valere più di questo?

a cura di Ilaria Iannuzzi

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Floriana, l’importanza dell’essere al di là delle forme
LEGGI ANCHE –
Fabrizio Caramagna, il ricercatore di meraviglie
Condividi su
Ilaria Iannuzzi

Ilaria Iannuzzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *