Tonno, fuori ora il video di “Quando ero satanista”

Tonno, fuori ora il video di “Quando ero satanista”
Condividi su

Quando ero satanista” è il nuovo singolo dei Tonno disponibile dallo scorso 13 marzo su Spotify e tutte le principali piattaforme streaming per Woodworm Label, distribuito da Universal Publishing. È invece disponibile il video su YouTube.

Tonno sono la tribute band degli Zaino. Nel 2018 i Tonno pubblicano il primo EP omonimo, riscuotendo un forte interesse da parte della stampa specializzata che ne risalta l’unicità e l’immaginario dalla fortissima connotazione personale. Attraverso esibizioni in giro per l’Italia in festival e venue di grande spessore come il Mi Ami FestivalReset Festival di Torino e Largo Venue w/ Pop X, i Tonno sono stati in grado di crearsi una nutrita fanbase entusiasta e realmente legata al progetto.

Il video di “Quando ero satanista”, secondo singolo estratto dall’omonimo album di Tonno in uscita quest’anno per Woodworm Label, è un’immersione a 360 gradi nell’immaginario della band. Un’amicizia raccontata con un b-movie colossal del satanismo kawaii: un ex-membro dei Serranda, band grunge immaginata (o forse no?), evoca l’anima di un suo compagno di gruppo morto in tragiche circostanze per fare pace con il passato un’ultima volta.

In una Firenze autobiografica per Tonno, che ha scritto la sceneggiatura insieme al regista Lorenzo Arrigoni, riti satanici maldestri, telefonate dagli inferi e piatti di carbonara dipingono la versione reale dei disegnini a sfondo ciano di cui il profilo Instagram della band è cosparso. È proprio attraverso un misto di leggerezza e dramma che le immagini completano la canzone e le sue parole. 

Oggi il mio cuore \ non pesa quasi nulla

“L’idea era: una storia di amicizia ma uno dei due è Satana. Per noi la cosa importante era fare un video satanic kawaii che fosse sia una ghiozzata al limite del trash sia una cosa a tinte pastello e nostalgica per cuori di boyscout. Poi ci siamo divertiti a coinvolgere amici che sembrano usciti fuori dai nostri disegnini, perfetti per i ruoli che gli abbiamo dato. Abbiamo anche avuto culo perchè in pratica è un reportage degli ultimi giorni prima del lockdown, almeno siamo stati al luna park.”

Comunicato stampa

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Nicola Conversa, il regista tarantino e le sue potenzialità
LEGGI ANCHE –
Il ritorno alla normalità per Lodovica Lazzerini
Condividi su
Staff

Staff

La redazione di The Soundcheck: un branco di giornalisti, redattori, fotografi, videomaker e tanti altri collaboratori agguerriti provenienti da tutto lo Stivale pronti a regalarvi una vasta gamma di contenuti. Dalla semplice informazione artistico-culturale, fino ad approfondimenti unici e originali nel campo della musica, dell'arte, della letteratura e della cultura a 360 gradi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *