Latina, violentata dallo zio: la denuncia di una 12enne

Latina, violentata dallo zio: la denuncia di una 12enne
Condividi su

(Adnkronos) –
A 12 anni ha subito violenza da parte dello zio ai quali i genitori l'avevano affidata, insieme ai fratelli, in loro assenza. E' stata la ragazzina, mesi dopo, a raccontare tutto alla sorella maggiore che ne ha a sua volta parlato ai genitori facendo scattare così la denuncia. La polizia di Terracina, per la presunta violenza sessuale, ha posto ai domiciliari l'uomo, un 35enne romeno, accusato di violenza sessuale su una minore di 14 anni. A ottobre scorso i genitori della vittima avevano presentato denuncia nei confronti dell’indagato, raccontando di aver appreso solo pochi giorni prima della presunta violenza sulla figlia. Secondo quanto ha raccontato la ragazzina alla sorella maggiore, il 35enne si era infilato nel suo letto e le aveva usato violenza approfittando dell'assenza dei genitori e del fatto che gli altri figli presenti in casa dormissero.  La ragazzina ha anche spiegato di non aver detto nulla fino a quel momento perché convinta di non essere creduta e ancora impaurita per l’accaduto, ma alla fine si era confidata con la sorella perché non sopportava più il peso di quanto successo. Dopo aver svolto le indagini e aver sentito, in audizione protetta, anche la stessa vittima, l'autorità giudiziaria ha chiesto una misura cautelare al gip che ha disposto gli arresti domiciliari. L’indagato è stato portato agli arresti domiciliari nella sua abitazione e gli verrà applicato il braccialetto elettronico. —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Condividi su

Staff

La redazione di The Soundcheck: un branco di giornalisti, redattori, fotografi, videomaker e tanti altri collaboratori agguerriti provenienti da tutto lo Stivale pronti a regalarvi una vasta gamma di contenuti. Dalla semplice informazione artistico-culturale, fino ad approfondimenti unici e originali nel campo della musica, dell'arte, della letteratura e della cultura a 360 gradi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *