È nato nel 2006 il dj più giovane d’Italia

È nato nel 2006 il dj più giovane d’Italia
Condividi su

Si chiama Mike37 e “In My Mind” è il suo ultimo singolo

A 12-13 anni, quando ci trovavamo alle prese con l’ultimo anno di scuola media, iniziavamo a chiederci, più o meno seriamente, cosa saremmo potuti diventare da grandi.

Soltanto un anno ci separava dalla temuta scuola superiore, per cui, provavamo, almeno, a capire se le nostre inclinazioni potessero vertere più su materie umanistiche che scientifiche, o viceversa. Sicuramente erano pochi quelli ad avere le idee già così chiare, e i traguardi da voler raggiungere così definiti, come Matteo Cantarello: è il dj e produttore più giovane d’Italia.

In arte si firma Mike37, è nato nel 2006, e vanta, alle sue spalle, già due singoli, una firma con un’etichetta discografica (Just Entertainment) e la vittoria, nel 2018, di un contest: “Miglior DJ Emergente nella scena EDM”, organizzato dalla FIM (Fiera Internazionale della Musica) e Pioneer DJ.

A 6 anni già qualcosa iniziava a muoversi, quando sceglie, come suo primo concerto, un artista particolare: David Guetta. Si appassiona così alla musica elettro dance, avvicinandosi, particolarmente, a Martin Garrix. Oltre ad essere il dj più giovane d’Italia è anche autodidatta.

Come ha raccontato in una precedente intervista per “Youbeat” è alle prese con lo studio del pianoforte, il che lo porta ad acquisire una maggiore tecnica nella produzione dei brani e padronanza degli strumenti utilizzati, corollando il desiderio e l’ambizione di continuare a fare il dj come lavoro, anche “da grande”.

Esordisce nella scena musicale il 29 marzo di quest’anno, con “Back in time”, in cui è la melodia di una voce femminile ad accompagnare i suoni di un brano progressive house. Lo stesso Matteo spiega e mostra, passo dopo passo, la creazione del pezzo, in un video su “La Stampa”: nelle spiegazioni è serio ed espone nel dettaglio ogni parte che compone il suo primo singolo.

Il 5 luglio esce, sempre per Just Entertainment, “In My Mind”. Nel pezzo emerge da subito, sulle note dance, il timbro di una voce maschile, che dona al brano un incipit molto soft. L’ultimo lavoro del Dj mostra l’attenzione particolare che Matteo mette dietro la realizzazione dei suoi lavori, nonostante si trovi proprio alle primissime esperienze.

Ascoltando il brano non si può che avere una conferma di quello che è il sogno più grande che si porta nel cassetto: un giorno vorrebbe sentire risuonare i suoi pezzi al Tomorrowland; e così si spiega il drop strumentale che esplode dopo ticchettii e suoni elettronici: il singolo non ha niente da invidiare ad altri brani future bounce. In My Mindin due mesi ha raggiunto circa 38 mila ascolti su Spotify, raddoppiando, quasi, quelli del primo singolo.

Mike37 compensa la sua giovane età con tanta dedizione e determinazione, indispensabili per raggiungere i risultati che si prefigge: l’ambiente della musica è difficile e richiede tanto lavoro, i suoi piani sono ben chiari e sta affinando le sue conoscenze tecniche. Sicuramente l’età e il continuo studio lo porteranno a definire e conoscere meglio il suo stile personale, approfondendo i suoni e coltivando il sogno che porta dentro.

a cura di

Chiara Grauso

Futura 1993 è il network creativo creato da Giorgia e Francesca che attraversa l’Italia per raccontarti la musica come nessun altro. Seguici su Instagram e Facebook.

Condividi su
Sara Alice Ceccarelli

Sara Alice Ceccarelli

Giornalista iscritta all’ODG Emilia Romagna si laurea in Lettere e Comunicazione e successivamente in Giornalismo e Cultura editoriale presso l’Università di Parma. Nel 2017 consegue poi un Master in Organizzazione e Promozione Eventi Culturali presso l’Università di Bologna. Sebbene sia la “senior” del gruppo talvolta è realmente la più VEZ. Nel 2017 e 2018 si occupa dell’Ufficio Stampa degli eventi di LP Rock Events come Bay Fest, Rimini Park Rock e Sullasabbia e durante lo stesso periodo segue l’ufficio stampa del Vidia Club di Cesena. Ama il viola ma solo per le calzature e sulle pareti di casa, vive in simbiosi con il coinquilino Aurelio (un micetto nero) e per amore del fidanzato ora ama anche le moto. La sua religione è Star Wars. Che la forza sia con voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *